Giovane pizzaiolo dell’anno, c’è tempo fino al 15 ottobre per candidarsi

    Suggerite per te

    - Adv -
    Concorso generazione pizza cover

    Piccola proroga per presentare le domande al contest de Il Mattino che eleggerà il giovane pizzaiolo dell’anno. C’è tempo infatti sino al 15 ottobre per presentare le domande. Il motivo della decisione è che alcune richieste di partecipazione andavano perfezionate ed è nostra volontà di dare l’opportunità a tutti di partecipare a questa occasione per mettersi in luce.

    Il concorso

    Se si è già al lavoro come pizzaiolo in una struttura professionale e si hanno dai 18 ai 25 anni c’è dunque la possibilità di diventare vincitore o di piazzarsi fra i primi dieci per mettersi in luce e diventare un grande campione di domani come i grandi maestri che hanno cambiato la storia della pizza. 

    Per questi invitiamo anche i grandi pizzaioli, la catene artigianali di pizzerie, a segnalarci i loro collaboratori più giovani, magari anche un fratellino o un figlio o un parente impegnato al forno invitandolo ad iscriversi.

    Giovane pizzaiolo dell’anno → Il regolamento completo

    Come partecipare

    Partecipare è semplice: bisogna mandare una mail entro e non oltre il 15 ottobre all’indirizzo di posta elettronica nuovitalenti@ilmattino.it

    Nella richiesta bisogna scrivere nome e cognome, luogo e data di nascita, il telefono e la mail, un breve curriculum con tutte le esperienze formative e lavorative sin qui fatte.

    Bisogna aggiungere il nome del locale in cui si lavora in Italia o all’estero. Infine non dimenticare di autorizzare il trattamento dei tuoi dati personali. Ancora una foto al lavoro in buona risoluzione. Se avete difficoltà a compilare la domanda sarà attivato a breve un numero di telefono con un specialista in grado di accompagnarvi in tutti i passaggi. 

    Giovane pizzaiolo dell’anno → Il regolamento completo

    Giovane pizzaiolo dell’anno → Il regolamento completo

    La giuria

    La giuria è presieduta dal giornalista Luciano Pignataro e composta da Ciro Salvo, già due volte campione d’Europa con 50 Top Pizza, Salvatore Grasso, presidente delle Pizzerie Centenarie di Napoli, Errico Porzio e lo chef stellato Peppe Guida di Nonna Rosa, entrambi professionisti molto seguiti e amati nel mondo dei social.

    Per partecipare, oltre ad una classica, dovete pensare ad una pizzeria con gli ingredienti del territorio di origine o di lavoro non importa, e che sia ispirata ai principi della salubrità del cliente e della compatibilità ambientale.

    Gli step successivi

    C’è tempo sino al 15 ottobre dunque non solo per perfezionare le domande ma anche di presentarne delle nuove. Successivamente la giuria procederà ad una prima selezione, al massimo di 50 candidati e infine ad una terza selezione, con i dieci finalisti che parteciperanno alla competizione dal vivo a Napoli, la capitale mondiale della pizza, per competere al titolo di miglior Giovane Pizzaiolo 2023 del Mattino.

    Una emozione unica da vivere fino in fondo mettendo in gioco due pizze: una classica e una creativa. Attenzione, non un quotidiano qualsiasi con tutto il rispetto degli altri, ma quella di Napoli, la città delle mille pizzerie dove è nata la pizza, il cibo più cliccato del mondo, simbolo del made in Italy. Per essere aggiornato, seguici sul Mattino e sul Mattino.it oltre che sui nostri social. 

    Giovane pizzaiolo dell’anno → Il regolamento completo

    - Adv -

    Rotolo di salsiccia, la ricetta creativa da provare

    Video
    - Adv -

    Ultime ricette

    Scopri anche

    - Adv -