Innovative cambia look: uno spazio creativo per coniugare tradizione gastronomica e nuove tendenze

    Suggerite per te

    - Adv -

    Apre al pubblico Innovative, uno spazio creativo per osare e raccontare la sua Napoli,  la ‘innovazione’ della tradizione di famiglia – da tre generazioni nel settore – e mettendo in campo una squadra composta da giovani (età media 25 anni) che si misureranno con umiltà e determinazione sul terreno della ristorazione contemporanea.

    E’ partita così la nuova sfida di Giuseppe Scicchitano, 32 anni, figlio di Nunzio e di Assunta Pacifico – fondatrice del noto ristorante ‘A figlia d”o Marenaro -,  che con il suo Innovative getta le basi per una nuova avventura: in un solo mese, infatti, ha rifatto il look al primo piano dello storico stabile di via Foria 182, puntando su nuove partnership e l’arte partenopea attraverso fotografie e diverse installazioni d’arte. «Essendo un figlio d’arte devo lavorare al doppio per dimostrare quello che valgo – afferma Scicchitano – partire già con un nome alto è complicato, è una bella responsabilità, ma qui tutto il gruppo ha voglia di fare. E ci proviamo giorno per giorno, perché c’è sempre da migliorare: occorre costanza sul lavoro»

    Napoli, al Vomero il panino anti-gourmet: «Puntiamo sulla tradizione per invertire la tendenza»

    «C’è una Napoli positiva, che dobbiamo raccontare, dimostrare e che vuole andare avanti a partire da qui, come il giovane bartender e mixologist Rocco De Angelis (classe 1997), col quale ho instaurato una bella collaborazione, e credo sia davvero uno dei più bravi barman che abbiamo in Campania». Tra le novità, infatti, una nuova cocktail list con drink inediti, ideata al fine di proporre pairing capaci di far degustare un «buon drink prima, durante o dopo i pasti», spiega Rocco De Angelis.

    «Spero di contribuire a valorizzare questa professione, oggi fa tendenza dire bartender, barman ma non barista. Mi auguro di sdoganare questa percezione anche mettendoci il mio meglio in questo mestiere»ha concluso De Angelis. Dopo quasi tre anni, dunque, Giuseppe Scicchitano ha deciso di buttare a terra tutto, ristrutturare e ripartire. Ora, interpretando meglio se stesso, le nuove istanze e tendenze, rivoluzionando tutto ciò che si è visto da lui fin oggi, è pronto a salpare per un nuovo viaggio con un nuovo menù e diverse novità.

    Il locale, restaurato da Duoo – Architecture & Design, è arricchito da nuovi ambienti, è stato evidenziato nell’incontro, «come la terrazza con un grande acquario e i tavoli siglati dalla casa di moda italiana Dsquared (16 posti); la sala Laurent-Perrier (8 posti esclusivi), realizzata in partnership con la maison francese, dove lo stesso Giuseppe ha fatto progettare un tavolo ‘innovativo’ per accompagnare il servizio dello Champagne, senza perdere spazi per le portate.

    Diverse opere d’arte che raccontano la maestria di Napoli con gli artisti de Le Voci di Dentro, in particolare con le fotografie scattate sott’acqua del fotografo Pasquale Vassallo». Cinquanta i posti interni, circa 15 dipendenti, e tanta volontà di fare bene: Innovative offrirà una base tradizionale, ma presentata in chiave moderna, con tanti elementi internazionali. In programma la realizzazione di eventi gastronomici, nella logica di offrire un momento anche di riflessione culturale e artistica.

    Ecco il nuovo panino di Puok che omaggia Napoli, ma non solo: «Tra i progetti futuri c’è anche l’idea di espanderci in altre città»

    cucina, padella, cucinare, ristorante
    - Adv -
    - Adv -

    Ultime ricette

    Scopri anche

    - Adv -