Tutti a tavola: la ricetta della vignarola romanesca rivisitata

I locali che tra tanti interpretano meglio l'arrivo della nuova stagione con alcuni piatti particolari.

    Suggerite per te

    - Adv -

    La primavera romanesca si annuncia con i piselli, le fave e col piatto che li interpreta in maniera trionfale unendoli ad altri sapori dell’orto: la vignarola. Parlare di una codifica avrebbe poco senso, perché ogni chef ce ne mette del suo a farne versioni personalizzate. Ma vale la pena in città fare un tour dedicato a questo magnifico sapore di primavera.

    Ecco allora il raffinato giardino del De Russie, dove il piatto viene servito con le mazzancolle, oppure l’assoluto classicismo del Ceppo ai Parioli, che ne propone una versione delicata e raffinata. E magnifica è anche la fregola sarda proposta come base a una gagliarda vignarola dallo chef giapponese del Bistrot 64 a due passi dall’Auditorium. Senza trascurare il piacere pop di questo piatto secondo la ricetta di Nello l’Abruzzese in Prati.

    Sapori di primavera, anzi, dell’orto, anche al Moma dietro via Veneto, ma merita anche la primavera spettacolo di due grandi roof d’Hotel. Tutto lo splendore della cucina fusion-mediterranea dell’Imago dell’Hassler, non meno della fantasia vegetariana dello chef del Raphaël.

    La ricetta della vignarola romanesca rivisitata della chef Raffaella Palladino, Vecchia Roma – Roma.

    «La classica vignarola usa spesso il guanciale, ma io preferisco proporre una sorta di umido di primavera, un po’ alleggerito», spiega Raffaella Palladino, chef e titolare, col padre Tonino del ristorante Vecchia Roma in piazza Campitelli.

    fave

    Ingredienti

    Preparazione

    Step 1

    Si fa prendere sapore al cipollotto tritato con poco olio e poi si aggiungono, uno alla volta, fave, asparagi e piselli.

    Step 2

    Se necessario si aggiusta con un mestolo di brodo vegetale

    Step 3

    In fine si aggiungono le erbe aromatiche e i pomodori tagliati a spicchi

    Step 4

    Vino consigliato: Est Est Est di Montefiascone.

    - Adv -
    - Adv -

    Ultime ricette

    Scopri anche

    - Adv -