Il mare nel piatto, gli spaghetti aglio olio peperoncino e scampi

Le ricette rivisitate di Arturo e Mary Scarci a base di pesce fra creatività e tradizione

Suggerite per te

«Gli Scampi sono delle grandi delizie della cucina di mare. Il loro sapore lungo, fresco, ricco di sfumature, le carni delicatissime, ne fanno un boccone da veri gourmet», esordisce Arturo Scarci, patron di Meglio Fresco, la dinamica pescheria di Boccea che ha saputo trasformarsi negli anni in uno dei migliori bistrot tutto pesce in città e non solo. 

Interviene la moglie Mary, anima della cucina: «I modi per gustare gli scampi sono innumerevoli. Crudi o al vapore con una buona maionese fatta al momento. Gratinati -(forse uno dei modi migliori per apprezzarli) o al sale (come fanno in Adriatico per le pezzature più grandi). O, ancora, saltati in padella, senza voler parlare di tutto il repertorio francese sulle langoustine.

Insomma, alla fine noi ci siamo divertiti a immaginare una pasta, semplice, tutta sapore. Così sono nati i nostri spaghetti aglio olio peperoncino e scampi. Non ci sono segreti, come amano dire i cuochi che vogliono darsi un po’ di arie, il centro del piatto è la qualità della materia prima. Se esagerate con l’aglio o peperoncino, che devono essere solo dei profumi, la ricetta vi uscirà squilibrata».

Gli spaghetti aglio olio peperoncino e scampi di Arturo e Mary Scarci, bistrot Meglio Fresco – Boccea

Ingredienti

Preparazione

Step 1

Tostate per un minuto gli scampi in una padella e levateli dal fuoco procedendo a ricavarne la polpa delle code (le chele le mangiate voi, e le teste le premete forte per ottenerne il succo, così da insaporire il piatto).

Step 2

A questo punto lessate bene al dente gli spaghetti e ripassateli nella padella degli scampi, dove avrete fatto andare 1-2 spicchi d’aglio schiacciati e un peperoncino fresco (provatelo prima perché non sia troppo piccante) con un olio delicato.

Step 3

Non vi resta che mantecare la pasta in padella con poca acqua di cottura, il succo delle teste (filtrato con un colino) e le code.

Step 4

Vino consigliato: Fiano di Avellino Béchar 2019 – Antonio Caggiano

- Adv -
- Adv -

Ultime ricette

- Adv -

Scopri anche