La ricetta del tiramisù fichi e noci

Suggerite per te

Carlo Ottaviano
Carlo Ottaviano
“Fare il giornalista è sempre meglio che lavorare”, diceva Luigi Barzini Jr. Farlo scrivendo di cibo è ancora meglio, aggiungo io dopo 45 anni di lavoro (duro e serio) in tv, quotidiani, mensili e qualche libro pubblicato. Per il Messaggero scrivo anche di economia e attualità.

I litigi

Le dispute sul tiramisù sono talvolta diventate quasi ragioni di stato, a partire dall’attribuzione della primogenitura. Veneta o friulana? «Senza dubbio friulana», sentenziano Gigi e Clara Padovani, autori del definitivo Tiramisù (Giunti, 18 euro). «Siamo stati a Treviso, in Friuli, nel Lodigiano, a Venezia e a Roma – raccontano – per scoprirne le vere radici. Abbiamo prove scritte datate 1950 di un dolce chiamato inizialmente “tirime su” dal cuoco Mario Cosolo di Pieris di San Canzian D’Isonzo». I veneti invece sostengono che il dolce così come lo conosciamo oggi sia nato al ristorante Beccherie di Treviso nel 1970.

Campanilismi a parte, è ormai il dolce italiano più conosciuto al mondo e “Tiramisù” è la quinta parola italiana più nota in Europa secondo la Società Dante Alighieri. Un dolce senza tempo, che piace alle diverse generazioni di buongustai. Testimonianza è l’apertura di tanti negozi a lui dedicati. Delle vere e proprie tiramisuteche. Già a Roma ci sono da tempo al Salario e a Prati i due MiTiroSù dove il cliente può comporre la lista degli ingredienti. «Ogni locale che offre qualche nuova declinazione della ricetta tradizionale è benvenuto, perché il tiramisù è un monumento della cucina italiana», afferma Gigi Padovani. Che però ammonisce: «Apparentemente è semplice, ma occorre savoir faire e precisione nel prepararlo. Non ci scandalizzano le versioni innovative, purché vi siano gli ingredienti fondamentali».

La ricetta del tiramisù fichi e noci di Giacinta Trivero

Ingredienti

Preparazione

Step 1

Preparare la crema al mascarpone seguendo il procedimento solito del Tiramisù.

Step 2

Aggiungere la marmellata di fichi e le noci tritate alla crema.

Step 3

Per la bagna fare bollire l’acqua con 10 g di zucchero. A fuoco spento aggiungere le foglie di fico e una scorza di limone. Lasciare riposare 20 minuti. Filtrare e raffreddare.

Step 4

In un recipiente disponete sul fondo il savoiardo e bagnatelo con l’infusione di foglia di fico.

Step 5

Disponete sopra la crema al mascarpone e fichi.

Step 6

Dopo una notte in frigo, decorare con spicchi di fico fresco e noci.

- Adv -
- Adv -

Ultime ricette

- Adv -

Scopri anche