Pizze e drink list antispreco: ecco la novità al Dry di Milano

    Suggerite per te

    - Adv -
    cocktail cibo brunch aperitivo

    «Un menu nato dal bisogno istintivo della lotta allo spreco alimentare». Il messaggio di Dry, tra i locali eccellenti per pizza e cocktail della city milansese, è volto ad accompagnare il nuovo menu. Un lavoro a quattro mani, tra lo chef Lorenzo Sirabella e il bar manager Edris Al Malat. «Vogliamo trasformare l’attitudine al no waste in qualcosa di significativo rispetto a quelli che sono i nostri consumi – spiega Lorenzo Sirabella, pluripremiato pizzaiolo alla guida del Dry, al nono posto di 50 Top Pizza la classifica che premia le migliori 50 pizzerie d’Italia. 

    Cime di rapa: la ricetta della “finta pizza” a base di verdure

    «Ci siamo concentrati molto sull’utilizzo completo delle materie prime a nostra disposizione, avvicinandoci quasi al 100% del recupero del prodotto, grazie a una collaborazione molto attiva tra bar e cucina: è così che siamo riusciti a trasformare gli scarti in ingredienti importanti e fondamentali per la realizzazione dei nostri cocktail o delle nostre pizze, concentrandoci sul rispetto delle materie prime e sulla stagionalità». 

    Cotolette di zucchine, la ricetta vegetariana capace di stupire chiunque!

    Tutti i prodotti usati al DryMilano, in cucina o nelle preparazioni del bar, vengono utilizzati quasi al 100%: la drink list è completamente basata sull’inserimento di elementi di scarto della cucina. «Nel 90% dei cocktail troverete un prodotto di scarto trasformato in un altro elemento come polvere, chips, infusione o sciroppo» – precisa Edris Al Malat – Il Pesquito, per esempio, vede al centro della sua preparazione l’acidificazione dell’acqua di pomodoro che normalmente viene scartata.

    O nel “Viceversa”, il pepe che utilizziamo nell’infusione del Pisco viene fatto essiccare e riutilizzato nella nostra pizza Provola & Pepe”». Mentre per il Question mark viene utilizzato il polline presente nella pizza 4 formaggi, castagne e polline, e lo sciroppo di cavolo viola utilizzando le foglie esterne e l’acqua di cottura, per il Pumpkin Mule è stato pensato nel segno dell’anti spreco, realizzato con gli scarti della zucca e i semi di zucca tostati messi in infusione nella Vodka.  

    - Adv -

    Risotto alla pizzaiola: la ricetta suuuper filante

    Video
    - Adv -

    Ultime ricette

    Scopri anche

    - Adv -