Pellico 3 a Milano, viaggio gourmet all’ombra del 5 stelle lusso

Suggerite per te

I palati gourmet più raffinati hanno un nuovo indirizzo da segnarsi in agenda. Dopo un importante restyling che ha coinvolto spa, suite e camere del Park Hyatt Milano, l’ospitalità dell’hotel 5 stelle lusso a pochi passi dal Duomo si è completata con l’apertura del ristorante gastronomico Pellico 3. Una nuova proposta di alta cucina che si riflette anche negli ambienti totalmente rinnovati dallo studio Flaviano Capriotti Architetti che ha saputo cogliere, nei colori e nel design, la filosofia della cucina dell’executive chef Guido Paternollo.

Esaltazione della materia prima, ingredienti mediterranei e stagionalità che si traducono in piatti sapientemente realizzati frutto dell’esperienza di anni passati accanto a grandi chef come Enrico Bartolini, Alain Ducasse e Yannick Alleno. Dal granciporro, sedano rapa in remoulade, curry alla zucchina trombetta, emulsione di pistacchio di Bronte, stracciatella. Dalle candele gratinate al Parmigiano Reggiano, bernese al peperone, ostrica e rafano al riso riserva San Massimo, burro all’alloro, anguilla affumicata, caviale siberiano; dall’animella di vitello glassata, salsa al vin jaune, insalata di portulaca al rombo, foie gras, salsa di molluschi e uva, confettura di alghe. Per un viaggio di sapori il consiglio è il menu degustazione di sei portate a 150 euro.

Pellico 3 – Milano, via Silvio Pellico 3; tel: 02/88211234; aperto solo a cena, dal martedì al venerdì, dalle 19 alle 22; costo medio 110 euro

- Adv -
- Adv -

Ultime ricette

- Adv -

Scopri anche