Olio d'oliva, i produttori italiani ancora una volta i più premiati in un concorso mondiale

Suggerite per te

I produttori italiani di olio d’oliva ancora una volta sono stati i più premiati al NYIOOC World Olive Oil Competition. All’edizione 2022 del più grande concorso mondiale di qualità dell’olio d’oliva, i produttori italiani hanno ottenuto infatti 158 premi d’oro e d’argento. E al secondo posto si è qualificata la Spagna, con 128 premi. Lo segnala il sito OliveOilTimes.com.

 

L’eccellenza dei produttori italiani si è confermata nonostante una stagione impegnativa a causa degli eventi meteorologici estremi nel nord Italia. Infatti in molti non hanno avuto la possibilità di partecipare alla competizione internazionale

«Ancora una volta, l’Italia si conferma terra di immense ricchezze olivicole», ha dichiarato Francesco Battistoni, sottosegretario all’agricoltura del Paese Olive Oil Times. «I premi vinti al NYIOOC certificano il primato italiano. I premi riconoscono la storia e la tradizione italiana in merito all’olio d’oliva, con molti produttori che si sforzano di preservare la biodiversità».

«Proprio per questi motivi, vorrei rivolgere i miei più sentiti complimenti agli agricoltori e alle aziende vincitori come virtuosi protagonisti della costante crescita del settore» – ha aggiunto Battistoni. «Offrono ai consumatori prodotti di assoluta eccellenza, raccontando attraverso le caratteristiche della nostra terra e della nostra storia senza tradire le nostre tradizioni».

Vino, olio e pasta, il ‘made in Italy’ vola: l’export dei prodotti di qualità è da record

- Adv -
- Adv -

Ultime ricette

- Adv -

Scopri anche